I Migliori libri di inglese per studiare in autonomia

“Milena, quali sono i migliori libri di inglese che puoi consigliarmi per studiare in autonomia?
Quanti testi usi per creare le tue lezioni?
Mi scriveresti i titoli?”

Quante volte mi saranno state fatte questa domande durante i miei corsi di inglese? Ormai ho perso il conto!
E quante volte mi sarò messa a creare un elenco per dare una risposta precisa?
Peccato che dopo mezz’ora mi ritrovavo ancora lì a scrivere per dare una risposta.

Questo accade perché, ahimè, non uso un unico libro di testo ma cerco di prendere ciò che, per il mio metodo di insegnamento, è più utile, adatto e coinvolgente da ogni testo.
Quindi, Frankeinstein-style, compongo la mia lezione, aggiungendo sempre qualcosa di mio.
Ne uso di tutti i colori: dai testi seri a quelli che insegnano a praticare i verbi attraverso le barzellette.

– What DO ants take when they are ill?
– I DON’T know!
-…ANTibiotics!

English humour… C’è chi lo apprezza e chi si mette le mani nei capelli, ma almeno lo fa dopo aver compilato la battuta inserendo il tempo verbale giusto!

Come si impara l’inglese da soli? È possibile farlo?

Sì, si può studiare inglese da soli. Certamente un corso di inglese aiuta poiché fornisce un metodo e uno stimolo per praticare anche il parlato in lingua. Tuttavia è sempre possibile imparare l’inglese da soli.

Se studi in autonomia l’ideale sarebbe quello di fare un viaggio all’estero, magari senza troppi italiani in giro, mi raccomando. Sono consapevole però che questo non sempre è possibile.

Quindi rinunciamo?
No: si può studiare da autodidatti anche la lingua inglese, cercando di esporsi ad essa il più possibile attraverso podcast, film, notiziari o serie televisive in inglese, possibilmente britannico. Se inglese britannico non fosse, non sarebbe un problema. L’inglese americano non è una lingua totalmente diversa dall’inglese britannico e non va evitato. Anzi, possiamo dire che nel mondo ci sono più persone che parlano l’inglese americano che quello britannico, quindi è utile e bello conoscere quelle parole, espressioni o particolarità della pronuncia tipiche di uno o dell’altro. È interessante poter fare un confronto.

Ormai abbiamo tutti gli strumenti che ci permettono di ascoltare un canale in lingua, anche gratis. Non ci sono più scuse.

Partecipa ad eventi in lingua, anche online!
Ci sono anche tante applicazioni che sostituiscono i vecchi “amici di penna” da tutto il mondo.
Ma non dimenticare, ovviamente, di scegliere anche un testo di grammatica inglese di riferimento, che sia per te chiaro, accattivante e che ti faccia venire voglia di studiare!
Una guida serve e, in assenza di un insegnante, sarà proprio il libro di grammatica inglese a fornirti un metodo!

Quali sono i migliori libri per imparare l’inglese?

Spesso qualcuno si innamora di un approccio, di una grafica, di una tipologia di esercizi. In poche parole, di un testo in particolare.

Ebbene sì, l’ho fatto, una volta per tutte! Ecco tutti i testi che considero i migliori, a cui attingo durante le mie lezioni, fonte per me di profonda ispirazione, base di molte delle attività di classe che creo. Ve li presento tutti, o quasi. Da quelli per iniziare ai testi più avanzati. Sta poi a voi scegliere quello che più fa al caso vostro.

Quelli che vedrete sono libri di grammatica inglese in generale, più avanti vi presenterò anche quelli più specifici e settoriali, quelli che uso durante i miei corsi di English for Hotel Staff, English for Restaurant Staff, ecc.

Per ogni testo ti lascio anche quelle che, secondo me, sono le caratteristiche, i punti di forza e di debolezza di ogni libro.
Vediamoli insieme.

I migliori 7 libri per imparare e approfondire l’inglese

1. Grammar in Use.

Partiamo dal primo della mia lista, quello che, per me, è quasi una bibbia. Se volete acquistare un testo, solo uno, io mi sento di consigliare questo: Grammar in Use.
Ci sono varie versioni, da quelle più vecchie dalla grafica meno accattivante, a quelle più recenti, che ovviamente, suggerisco.
Cambridge University è sempre una garanzia. 

Puoi trovarlo in vari livelli, ma la struttura è sempre la stessa: nella pagina di sinistra la regola, le eccezioni e tanti esempi, sulla pagina di destra esercizi per metterla in pratica! Le regole diventano sempre più dettagliate man mano che si sale di livello, presentando esempi sempre più complessi ed usi più particolari. In poche parole, troverai il Present Simple, gli articoli, il Present Continuous, ecc. in tutti i testi ma, a seconda del livello, la spiegazione presenterà usi, dettagli ed eccezioni diverse. 

Se sei agli inizi, ti consiglio di non sovraccaricare il tuo cervello con troppe informazioni, usi ed eccezioni o finirai per andare in tilt. Buttati sul testo più adatto al tuo livello!
Sono tutti dei testi completi e corposi composti da oltre 300 pagine. Se vuoi continuare lo studio in autonomia, questo è il mio primo suggerimento.

book_essential grammar in use - base

Essential Grammar in Use

Base – edizione italiana – Cambridge University

book_essential grammar in use - elementary

Essential Grammar in Use

Elementary – Cambridge University

book_essential grammar in use - intermediate

English Grammar in Use

Intermediate – Cambridge University

book_essential grammar in use - advanced

Advanced Grammar in Use

Advanced – Cambridge University

Pro

Completi, dettagliati, schematici

Contro

A prezzo pieno sono un po’ cari, ma su Amazon trovate spesso delle buone offerte!

2. New English File

Se parti da zero posso anche consigliarti New English File – Beginner che è scritto totalmente in inglese ma è anche abbastanza intuitivo.

Pro

Semplice e completo

Contro

Senza un aiuto alcuni punti potrebbero sembrare, a volte, un po’ difficili per chi è alle prime armi

3. English da Zero

Se cerchi qualcosa scritto in italiano, semplice, che parta dall’alfabeto, passando dai numeri ai colori e così via, ti consiglio English da Zero. È un’opera di John Peter Sloan, per il quale ho avuto il piacere di lavorare tempo fa, insegnando nella sua scuola di Milano.

Pro

Molto semplice per chi è agli inizi

Contro

Forse troppo semplice a volte

4. Instant English

Se preferisci qualcosa di leggero e divertente ma completo e dettagliato, Instant English fa al caso tuo. È un bel libro abbastanza corposo che tratta tutti gli argomenti in modo semplice e con l’ironia e la simpatia che caratterizzavano John. Tutte le spiegazioni sono in italiano ed è suddiviso in due volumi in cui non mancano degli esercizi.

Pro

Chiaro e completo

Contro

Meno tecnico rispetto ai testi Cambridge

5. Right or Wrong

Se cerchi un testo integrativo che esca un po’ fuori dagli schemi presentandoti, in ogni pagina, un tranello della lingua e mettendoti in guardia una volta per tutte, ti suggerisco Right or Wrong, disponibile anche nella versione “at work”. In circa 300 pagine si concentrano tutti gli errori comuni degli italiani con spiegazioni scritte in italiano. Attenzione, potrai scoprire che dietro alcune espressioni che hai sempre usato si nasconde un doppio senso o, addirittura, che sono errate!

Right or Wrong at work segue più o meno la stessa struttura di Right or Wrong, incentrandosi, però, sulla terminologia lavorativa: pagamenti, fatture, linguaggio telefonico, acronimi business, modi di dire comunemente utilizzati sul lavoro, ecc.
Entrambi i testi contengono esercizi incentrati principalmente su traduzioni e cruciverba.

Pro

Spiegazioni brevi, utili e concise

Contro

Poca varietà di esercizi

6. Roadmap

Quando ho frequentato il corso Celta, per conseguire la certificazione che mi consente di insegnare inglese in tutto il mondo, mi è stato fornito il testo Roadmap, per la preparazione delle mie lezioni di “pratica” ad un gruppo di livello A1 e successivamente B1.
Di questo testo, completo e variegato, ho apprezzato molte attività, soprattutto audio, offrendo anche delle risorse digitali.
Tutti i testi sono scritti esclusivamente in inglese.

Pro

Disponibile in tutti i livelli

Contro

Qualcuno ha riscontrato dei problemi nell’accedere alle risorse digitali

7. Grammar with laughter

Concludo con un libro che uso spesso per creare affiatamento nel gruppo: Grammar with laughter. Il nome dice tutto. Si tratta di un libro di grammatica basato su barzellette dove l’English Humour fa da padrone. A volte sono così poco divertenti da rendere il clima dell’aula estremamente divertente!
Non contiene spiegazioni, solo barzellette, divise a seconda della regola grammaticale trattata, con parti mancanti da completare inserendo la frase, il verbo o i tempi verbali giusti.

Pro

Simpatico e divertente

Contro

Non fornisce spiegazioni, solo esercizi

Conclusioni

Riassumendo, ti ho indicato 7 dei migliori libri di inglese che io abitualmente uso, oppure ho usato in passato, e che certamente raccomanderei adattandoli al tuo livello.

In alcuni casi, come hai notato, per lo stesso titolo ci sono diversi libri: sta a te scegliere quello più adatto a te in base al tuo livello di partenza.

Se hai bisogno di aiuto per lo studio puoi contattarmi oppure consultare la mia offerta formativa, suddivisa in corsi di gruppo e corsi individuali.

Sono sicura che il mio corso insieme ai libri suggeriti ti aiuteranno finalmente a raggiungere i tuoi obiettivi!

share