I migliori libri di inglese per lavorare nel turismo e nell’ospitalità

Quali sono i migliori libri di inglese per turismo ed ospitalità?

Inglese per receptionist, inglese per lavorare nel customer care, inglese per la ristorazione, inglese per assistenti di volo o per i trasporti in generale: questi raggi della lingua inglese convergono tutti in un grande manico, quello appunto del grande ombrello del turismo e dell’ospitalità.

Ogni qualvolta hai a che fare con un cliente, un ospite, un passeggero è importante sapere come relazionarti al meglio, come accoglierlo, salutarlo, ringraziarlo, come scusarti in caso di inconvenienti, come provvedere ad esaudire una sua richiesta e, spesso, dovrai farlo in inglese. Eh sì, perché è molto probabile che chi verrà da te sia un turista straniero e che, purtroppo, non parli la tua lingua!

Cosa fare? Dove trovare informazioni utili e testi da consultare per prendere degli spunti e prepararsi su cosa dire? Te ne fornisco io qualcuno basandomi sulla mia esperienza.

Libri di inglese per il turismo e l'ospitalità

Partiamo dall’area che mi sta più a cuore, quella dell’hotellerie.

Se avrete modo di frequentare i miei corsi di inglese turistico o di inglese per receptionist sicuramente riceverete del materiale proveniente da questi testi, che costituiscono un valido supporto a materiale creato ad hoc. Questi sono per me i migliori libri di inglese per il turismo e l’ospitalità.

New You’re Welcome. Skills and Duties at the Reception desk.

Questo è un libro corposo, dettagliato e semplice da seguire. Non mancano esercizi, simulazioni pratiche e un codice per accedere all’e-book, molto interattivo sia per svolgere alcuni esercizi (e correggerli) che per ascoltare le tracce audio.
È un testo pensato per essere utilizzato insieme ad un docente quindi, per alcuni esercizi, non troverai le soluzioni in fondo al libro a meno che non le acquisti a parte. Nonostante ciò, è comunque un’ottima fonte di informazioni e idee per destreggiarsi nei dialoghi riguardanti prenotazioni, check-in, check-out, lamentele, ordini telefonici e molto altro.

A Lovely Stay. English for Hospitality.

Anche questo testo è tutt’altro che striminzito, fornisce tante informazioni, casi pratici e consente l’accesso all’e-book interattivo. Come il precedente, è pensato per essere utilizzato in un’aula. Nonostante ciò, è un testo facile da seguire, anche senza supporto di un docente.

Libri di Business English della Oxford

Questa serie di libri di inglese è perfetta se invece vuoi concentrarti su dei testi pensati per lo studio da autodidatta e non necessariamente in presenza di un docente (unico in possesso del potere di vedere le soluzioni degli esercizi). Non possono mancare tra i migliori libri di inglese per turismo ed ospitalità perché sono davvero molto settoriali.

I volumi sono abbastanza sottili rispetto ai testi precedentemente menzionati (una settantina di pagine contro le trecento e più pagine dei precedenti) ma li trovo molto utili e preziosi.

Come vedi, qualunque sia la tua area di lavoro, è probabile che tu riesca a trovare un libro di questa serie adatto a te.

Libro di inglese specifico per il settore della ristorazione

Se il tuo settore è, invece, quello della ristorazione, allora ti consiglio Drink & Think, un testo di più di 370 pagine ricco dei vocaboli più disparati: frutta, verdure, spezie, carni, semi, stoviglie, ingredienti per realizzare cocktail, i verbi specifici utilizzati in cucina, i termini essenziali per valutare e descrivere un vino e tanto altro. Non mancano regole di grammatica, parti teoriche sui ruoli di chi si occupa di Food & Beverage, esercizi pratici e conversazioni. Essendo pensato per gli studenti degli istituti alberghieri è molto pratico (ma anche questo è pensato per le classi, quindi non troverai le soluzioni degli esercizi)!

Bonus: Oxford English for Careers – Tourism 1

Concludo la mia selezione dei migliori libri di inglese per turismo ed ospitalità con questo libro di inglese turistico del quale fornisco spesso materiale durante le mie lezioni.

Conclusioni

Qualunque sia il testo che sceglierai di acquistare per approfondire i miei corsi o per studiare in autonomia, se avrai a che fare con un cliente ricorda sempre questo detto giapponese:
お客様は神様です。
O-KYAKU-SAMA WA KAMI-SAMA DESU

Il cliente è una divinità (ma questo non vuol dire che abbia sempre ragione). È per questo che i nostri modi, il nostro linguaggio verbale e non, dovranno avere come fine quello di prevedere, soddisfare, deliziare e stupire chi abbiamo davanti.

Dopotutto, il Giappone è il paese dell’omotenashi, ma di questo parleremo più avanti.
Buon studio e spero che i miei consigli possano aiutarti a farti acquistare sicurezza nel rapporto con i clienti stranieri!

disclaimer

Con i link Amazon indicati in questo articolo il mio sito justsmileformazione.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota delle vendite, senza variazione dei prezzi. Puoi decidere di acquistare un prodotto da me consigliato direttamente dal link che porta all’articolo su Amazon oppure cercare le stesse cose in modo diretto nello stesso marketplace o su altri motori di ricerca.

share